Strappa il cuore a un gatto, crocifigge un cane, poi tutto su Facebook: arrestata una 20enne

Vergognosa notizia che ha lasciato senza parole. Per essere famosi al giorno di oggi si fa tutto.

alina_orlova_300x225

VLADIVOSTOK – Una ragazza di 20 anni è stata arrestata dalla polizia con l’accusa di aver torturato e ucciso degli animali indifesi per poi pubblicarne le foto su Facebook con la complicità di un’amica. Alina Orlova è stata fermata dagli agenti russi a Vladivostok, mentre cercava di prendere un aereo.

Sotto il falso nome di Kristina Hemp la giovane, travestita con costumi in stile horror e lenti a contatto, ha pubblicato immagini strazianti di animali torturati. Tra queste, la crocifissione di un cane ad un muro, l’uccisione di un altro con un fucile ad aria compressa e un orribile rituale compiuto su un gatto, in cui l’animale viene ucciso, le viscere strappate. 

La polizia è stata coinvolta in seguito alle proteste di molti utenti di internet e anche dei residenti locali, che hanno chiesto di intervenire contro le presunte adolescenti torturatrici. Le ragazze, spiegano i concittadini, dicevano di aver salvato gli animali randagi dalla strada per prendersene cura.

Le dirette interessate, intanto, hanno negato ogni coinvolgimento e anzi, sostiene la Orlova, si dicono vittime di uno scherzo di cattivo gusto, come si legge sul Siberian Times: “Non so chi abbia messo quella roba su internet. Non è la prima volta che qualcuno vuole fregarmi. Ma non ho ucciso nessuno e nemmeno ho mai avuto l’intenzione di farlo”.

Commenti

commenti BUZZurri !