Nove milioni di euro: ecco quanto è costata la truffa sull’accoglienza!

Arrestato un imprenditore con l’accusa di turbata libertà degli incanti

migranti

È di venerdì la notizia dell’arresto dell’amministratore unico di una società di Potenza incaricata di accogliere i migranti.
L’uomo, ora agli arresti domiciliari, è stato accusato di truffa aggravata riferita alla falsificazione delle presenze delle persone straniere ospitate in una struttura del capoluogo lucano.
Dall’indagine coordinata dalla Procura della Repubblica di Potenza è emerso come comunicando la presenza di più migranti rispetto a quelli realmente ospitati nel centro di accoglienza, l’uomo avrebbe truffato diverse migliaia di euro.
Oltre a lui anche altre due persone, rappresentanti di due società, una con sede a Potenza e l’altra a Bitetto, sono finiti nel registro degli indagati per il reato di turbata libertà degli incanti riferito alla procedura da circa nove milioni di euro per ospitare in Basilicata circa 900 migranti dallo scorso 1 marzo al prossimo 31 dicembre.
Alla luce di questi eventi forse andrebbero riviste le parole pronunciate dal presidente della Regione Basilicata Marcello Pittella il quale ha chiaramente affermato che la regione da lui governata è disposta ad accogliere un maggior numero di migranti.

Guarda anche:

Per i Migranti servono più di Mezzo Miliardo!

Commenti

commenti BUZZurri !