Mangia il SUSHI e si sente male. Diagnosi shock: “Intestino ed altri organi vitali INVASI dai VERMI”

Tanto costoso quanto pericoloso… Anche il sushi ha il suo lato oscuro, in questo caso anche “disgustoso”.

Finito il suo pasto a base di pesce crudo, specialità giapponese molto diffusa anche in Europa, ha accusato forte prurito e mal di stomaco. Il fastidio è divenuto così insopportabile da essere costretto a correre dal medico. La diagnosi riportata dagli esami è stata uno shock: il corpo dell’uomo era infestato di tenie, fastidiosissimi vermi parassitari che crescono nell’intestino.

Le tenie vivono spesso nel nostro corpo, ma sono innocue. Ma se divengono numerose, come nel caso dello sfortunato paziente, possono portare forti rischi alla salute. Le tenie si nutrono infatti di organi vitali per la loro sopravvivenza, e questo potrebbe portare anche alla morte dell’individuo.

L’infezione da “tenia del pesce” si verifica dopo l’ingestione di larve di Diphyllobothrium, che si trovano in pesci di acqua dolce, come il salmone. Anche il pesce marinato o affumicato è in grado di trasmettere il verme.

Una volta che il nostro corpo è stato infettato, una tenia può crescere dentro l’intestino fino ad una lunghezza di 15 metri nell’arco di sole 3 settimane. Possono sopravvivere per anni e restare silenti per settimane o mesi, e rilasciare le proprie uova che infetteranno altre parti del corpo umano.
I sintomi da infezione da tenia comprendono affaticamento, costipazione e disturbi addominali, che possono essere così lievi che la vittima può non accorgersi di quello che sta accadendo.

 


Leggi anche:

VIDEO : Mangi il Sushi a 10 euro “tutto incluso” ? E’ pura merda. Guardate cosa hanno scoperto i veterinari dell’ASL

 

Commenti

commenti BUZZurri !