Inventato il primo CEMENTO VIVENTE, quello che è in grado di fare è pazzesco! Finalmente le nostre CASE saranno al SICURO!

Molto presto potrebbe essere utilizzato per la costruzione di fondamenta più sicure.

Il cemento in un futuro molto prossimo potrebbe non essere più come noi lo conosciamo oggi. Quello che sta per arrivare darà un forte contributo a rendere tutti gli edifici molto più sicuri.

175935835-f0c1a3f4-b695-4efb-8250-ff6ccb6c6f33

Negli ultimi mesi il problema terremoti ha scosso la nostra penisola, causando purtroppo la morte di centinaia di persone ed innumerevoli danni. Visto che il più delle volte questi fenomeni non sono prevedibili, si è pensato di dare una svolta per ciò che riguarda la sicurezza degli edifici.

Alcuni ricercatori dell’ Università britannica di Newcastle, coordinati da Martyn Dade-Robertson, hanno progettato un vero e proprio “cemento vivente“, capace di riparare le lesioni provocate da eventi catastrofici grazie a dei batteri “muratori” geneticamente modificati. La loro ispirazione proviene da un batterio realizzato dalla stessa università, il BacillaFilla, capace di riparare lesioni nel calcestruzzo grazie alla produzione una colla a base di zuccheri e di carbonato di calcio.

le-crepe-nei-muri

In questo caso però hanno geneticamente modificato il batterio dell’ Escherichia coli (batterio intestinale comune che aiuta la digestione). La modifica genetica è avvenuta in due sensi: Il primo è stato quello di individuare i geni del batterio che rispondono ai cambiamenti di pressione dell’ambiente circostante, mentre il secondo quello di modificare il Dna dello stesso batterio che si illumina quando si mettono in funzione i geni sensibili al cambiamento di pressione.

Quindi, in parole povere, il batterio si metterà in funzione ad ogni minima variazione di pressione (che può essere causata da una piccola crepa, dall’erosione dell’acqua o da un terremoto), mangiando ed iniziando a produrre calcestruzzo a sufficienza per riparare completamente il danno che si è venuto a creare, rendendo quindi l’abitazione più sicura.

Lo stesso Robertson afferma: “Stiamo cercando di creare un materiale che potrebbe avere ampie applicazioni architettoniche, ad esempio potrebbe essere usato anche per creare le basi degli edifici senza bisogno di scavare trincee e riempirle con il cemento. E’ un qualcosa di davvero emozionante“.

 


Guarda anche:

terremoto-mostruoso

Ecco un MOSTRUOSO TERREMOTO da FINE del MONDO ripreso in DIRETTA. Lo scenario è APOCALITTICO!

Commenti

commenti BUZZurri !