Carlo Giuliani, il G8, la Diaz: “La trappola” ricostruisce le sanguinose giornate di Genova.

Un documentario che mostra e dimostra alcuni fatti non chiari del G8 di Genova

La condanna dell’Italia per le torture seguite all’irruzione nella scuola Diaz di Genova e il poliziotto Fabio Tortosa che rivendica il blitz al quale ha partecipato riportano l’attenzione dell’opinione pubblica sui fatti avvenuti nel 2001.

Si parla anche di Carlo Giuliani, dopo la lettera del padre al Presidente Mattarella per chiederne le scuse.

Tanto si è detto: le versioni “ufficiali” e processuali hanno mostrato un’infinità di falle e falsità, su di esse si sono fatte ricostruzioni sempre più lontane dai racconti di chi ha vissuto quei giorni in prima persona, sulle ricostruzioni sono fioccati i commenti e sui commenti altri commenti.

Molti commentatori – politici, giornalisti, personaggi istituzionali – hanno infamato le vittime di quelle repressioni, o volutamente invertito i ruoli con i loro carnefici, sommergendo, più o meno intenzionalmente, la realtà sotto una coltre di fumo. In questi anni un lavoro importante di controinformazione, raccolta e ricostruzione di fatti e scenari è stata svolta dal Comitato Piazza Carlo Giuliani. Una documentazione piuttosto completa si può rinvenire su questa pagina.

Riproponiamo qui il documentario “La trappola”, ricostruzione dei fatti interamente basata sui materiali processuali relativi ai processi seguiti ai fatti del luglio 2001.

Commenti

commenti BUZZurri !